I MEROVINGI

LA CRISI DELLA DINASTIA MEROVINGIA

Qual era la situazione politica in Europa intorno al 730?

Intorno al 730, in Europa, c'era la seguente situazione:

  • la Penisola iberica era controllata dagli Arabi i quali tentavano di introdursi nei territori che costituiscono l'attuale Francia;
  • nella regione che oggi chiamiamo Francia erano stanziati i Franchi;
  • l'Italia era controllata da Bizantini e Longobardi. Un ruolo importante aveva anche il Papa;
  • nell'attuale Germania vivevano i Sassoni, gli Slavi, i Bavari e gli Avari.


L'Europa intorno al 730

Quale dinastia governava il regno dei Franchi?

Il regno dei Franchi era governato dalla dinastia dei Merovingi.

Quali furono le cause della crisi della monarchia merovingia?

Due furono le cause della crisi della monarchia merovingia:

  • la prima fu la divisione dello Stato da parte del re Clodoveo I nel 511, in quattro parti (Aquitania, Austrasia, Burgundia, Neustria), ognuna delle quali fu assegnata ad uno dei suoi figli;
  • la seconda fu il potere sempre crescente dei maggiordomi o maestri di palazzo.

    Essi, in un primo momento, avevano il compito di organizzare la corte, ma con il tempo iniziarono ad avere poteri sempre più ampi.


Da quale ceto provenivano i maestri di palazzo?

I maestri di palazzo provenivano dalla nobiltà terriera.

Qual era l'obiettivo dei grandi proprietari terrieri?

I grandi proprietari terrieri volevano approfittare della debolezza del re per affermare il proprio potere.

Cosa riuscirono ad ottenere i proprietari terrieri, con la loro insistenza, nel 614?

I proprietari terrieri, con la loro insistenza, riuscirono nel 614 ad ottenere dal re Clotario II la divisione del regno franco in tre parti:

  • l'Austrasia ad Oriente;
  • la Neustria ad Occidente;
  • la Borgogna al Centro.

Inoltre, ognuna di queste parti fu affidata ad un maggiordomo.

Cosa accadde in seguito?

In seguito la Neustria estese il suo potere anche sulla Borgogna.

Inoltre i maggiordomi della Neustria e dell'Austrasia divennero i detentori del potere effettivo mentre i re iniziarono ad avere un ruolo puramente formale, tanto che iniziarono ad essere chiamati re fannulloni.

Cosa accadde nel 687?

Nel 687 un componente della stirpe dei Pipinidi, ovvero Pipino di Hèristal, che era all'epoca maggiordomo dell'Austrasia, riuscì a sconfiggere la Neustria detenendo così il potere su tutto il regno dei Franchi.

La stirpe dei Pipinidi darà vita alla futura dinastia dei Carolingi.

Cosa accadde alla morte di Pipino di Hèristal?

Pipino di Hèristal fece diventare la carica di maggiordomo ereditaria.

Quando egli morì nel 714 divenne maestro di palazzo il figlio Carlo Martello.

Per quale impresa viene ricordato soprattutto Carlo Martello?

Carlo Martello viene ricordato soprattutto perché nel 732, nella battaglia di Poitiers, riuscì a fermare l'avanzata degli Arabi verso la Francia.

Il nome Martello significa piccolo Marte proprio per sottolineare il suo valore militare.

Cosa accadde quando morì il sovrano Teodorico IV?

Quando nel 737 morì il sovrano Teodorico IV, ormai non aveva più alcun potere.

Carlo Martello non nominò un suo successore e diede disposizioni perché, alla sua morte, il regno dei Franchi venisse diviso tra i suoi due figli:

  • Carlomanno;
  • e Pipino il Breve.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

DirittoEconomia.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter