www.StoriaFacile.net
   
 
   

Home

Newsletter

Contatti

 
       

 

 

Il primo impero Babilonese

 I Babilonesi al tempo di Hammurabi

 

 
Chi erano i Babilonesi?

 

Intorno al 2000 a.C. gli Amorrei cercarono di invadere la Mesopotamia.

Dato che non incontrarono molta resistenza da parte dei Sumeri, essi riuscirono in poco tempo ad insediarsi nei territori compresi tra i fiumi Tigri ed Eufrate.

Dopo i primi conflitti tra Amorrei e Sumeri i due popoli iniziarono una pacifica convivenza e dalla fusione delle due civiltà nacque quella dei Babilonesi.

 

Chi era, all'epoca, il re babilonese?

 

Tra il 1792 e il 1750 a.C. il re babilonese era Hammurabi.

Egli era un abile condottiero e conquistatore e riuscì a sottomettere tutte le altre città creando un unico regno, che si sostituì alle tante città-stato dei Sumeri.

 

Qual era la capitale dell'impero babilonese?

 

La capitale dell'impero babilonese era Babilonia. Proprio da questa città presero il nome i Babilonesi.

Babilonia divenne una delle città più belle dell'età antica. 

Essa è rimasta famosa per i suoi magnifici monumenti, tra i quali vi era la famosa torre di Babele di cui si parla nella Bibbia e che agli Ebrei di quel tempo sembrò tanto alta da apparire come un gesto di superbia contro Dio. 

 

Cosa sappiamo della torre di Babele?

 

La torre di Babele, probabilmente, era una ziggurat più alta delle altre e, quindi, particolarmente maestosa.
Perché divenne famoso Hannurabi? Hammurabi divenne famoso soprattutto per il codice di leggi che porta il suo nome.

Egli, dopo aver creato un unico impero, decide di dargli una legge chiara, certa e uguale per ogni zona del regno. Per tale ragione raccolse in un solo codice tutte le norme che fino a quel momento erano state tramandate a voce.

Il codice di Hammurabi rappresenta il primo esempio di leggi scritte della storia. Esso è composto da 282 leggi che disciplinano il commercio, la proprietà, i prezzi, i salari e la famiglia.

Il codice di Hammurabi fu scolpito, in caratteri cuneiformi, su una stele, raffigurante in alto, il re in piedi che venera Shamash, il dio della giustizia, il quale gli consegna le leggi. In questo modo si sottolineava l'origine divina delle stesse.

La stele è stata ritrovata nel 1.901 a Susa.

 

Quali altri imprese si attribuiscono ad Hammurabi?

Hammurabi effettuò anche lavori di pubblica utilità migliorando le condizioni idriche del paese e costruendo il canale di Hammurabi che collegava Babilonia con il mare.

Un altre grande pregio di Hammurabi fu quello di aver accentrato nelle sue mani tutta l'amministrazione del regno favorendo così l'unità dell'impero.

Inoltre sotto Hammurabi l'impero babilonese toccò a sua massima estensione: dal Mediterraneo fino al Mar Caspio.

 

Come viene chiamato questo periodo della storia babilonese?

 

Questo periodo della storia babilonese viene chiamato primo impero babilonese poiché, dopo un periodo di decadenza e di dominio degli Assiri, vi fu un secondo impero Babilonese.
Quando terminò il primo impero babilonese?

 

Il primo impero babilonese terminò intorno al 1100 a.C.
 

Indice argomenti sui Sumeri - Assiri - Babilonesi

 
 
 
 

Cos'è la storia e cosa studia

Preistoria

Sumeri - Assiri - Babilonesi

Gli Egizi

Le civiltà dell'antico oriente

Gli Ittiti

Gli Ebrei

I Fenici

I Cretesi

I Micenei

Il Medioevo ellenico

La civiltà greca

Sparta e Atene

Medi e Persiani

Atene nell'età classica

Guerra del Peloponneso

Le egemonie di Sparta e Tebe

L'egemonia macedone e l'ellenismo

Riepilogo sulle antiche civiltà

L'Italia antica e gli Etruschi

Le origini di Roma e l'età monarchica

La Repubblica romana

L'espansione di Roma in Italia

Cartagine e le guerre puniche

La crisi della repubblica romana

Da Pompeo a Giulio Cesare

La fine della Repubblica romana

Ottaviano Augusto

I successori di Augusto

La vita dei Romani

Il cristianesimo

La crisi dell'impero romano

Le invasioni barbariche e il crollo dell'impero romano d'Occidente

 

 
 

SchedeDiGeografia.net

 

LezioniDiMatematica.net

 

www.EconomiAziendale.net

 

DirittoEconomia.net

 

www.LeMieScienze.net

 

MarchegianiOnLine.net

 

 

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore.

Le immagini presenti sul sito non hanno alcun rigore scientifico e hanno lo scopo esclusivo di favorire la comprensione dei testi.

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681