I BARBARI

GERMANI E MONGOLI

Cosa significa la parola barbaro?

La parola barbaro deriva dal greco e significa colui che balbetta.

Con questo termine venivano indicati gli stranieri che, in quanto tali, non sapevano parlare con disinvoltura la lingua greca.

A quali stirpi appartenevano i barbari?

I barbari appartenevano a due stirpi diverse:

  • quella germanica, uomini di origine indoeuropea, con capelli biondi, carnagione rosea, alti e robusti;
  • quella mongolica, uomini di statura più bassa, carnagione bruna, occhi piccoli, naso schiacciato.

Dove erano stanzianti i barbari di stirpe germanica?

I barbari di stirpe germanica erano stanziati nella pianura compresa tra i fiumi Reno, Danubio e Vistola.

Queste zone ricche di foreste inaccessibili, paludose e fredde non erano mai state conquistate dai Romani che le avevano sempre considerate impenetrabili.

Quali popoli appartenevano ai barbari di stirpe germanica?

Molte erano le tribù che appartenevano alla stirpe germanica e che erano tutte chiamate con il nome di Germani. Esse si differenziavano soprattutto per il luogo di provenienza.

Tra i Germani vi erano:

  • gli Alamanni, stanziati in Germania;
  • i Franchi, stanziati nella regione del Reno;
  • i Goti che, nel tempo si divisero in Ostrogoti e Visigoti, entrambi stanziati nelle pianure russe;
  • i Sassoni, che vivevano nella Germania Settentrionale;
  • i Vandali, stanziati nella zona del Mar Baltico;
  • i Longobardi provenienti dalla Scandinavia.

Come vivevano i Germani?

Tra il III e IV secolo d.C. i Germani abbandonarono il nomadismo e iniziarono a vivere di agricoltura e allevamento.

Tuttavia non erano degli abili agricoltori, infatti, quando giungevano in un nuovo territorio lo sfruttavano fino a che i raccolti non erano più sufficienti a sfamarli. A quel punto lo abbandonavano e andavano a caccia di nuove terre che erano pronti a conquistare con qualsiasi mezzo. Anche le donne partecipavano alle battaglie: aiutavano gli uomini e difendevano i carri che usavano per trasportare i loro beni da una terra all'altra.

I Germani vivevano in tribù: ognuna di esse era formata da gente appartenente alla stessa etnia e accomunata dalla stessa religione, lingua e stile di vita. Le tribù erano divise in clan che prendevano il nome di fare e che erano formati da famiglie legate da vincoli di sangue.

I Germani vivevano in capanne fatte di fango e tronchi d'albero dato che non sapevano costruire mura.

Non avevano leggi scritte, né una loro arte.

Dove erano stanziati i barbari di stirpe mongolica?

I barbari di stirpe mongolica vivevano nelle steppe asiatiche.

Erano nomadi e si spostavano, gli uomini a cavallo, e le donne e i bambini a piedi o con dei carri.

Quali differenze vi furono tra le invasioni dei barbari di origine germanica e quelle di origini mongoliche?

Le invasioni dei barbari, di entrambe le stirpi, portarono sempre distruzioni.

Tuttavia quelle delle popolazioni germaniche fecero arrivare in Europa anche delle istituzioni e degli stili di vita che influenzarono la civiltà del Medioevo.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

DirittoEconomia.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter