www.StoriaFacile.net
   
 
   

Home

Newsletter

Contatti

 
       

 

 

I grandi cambiamenti del Medioevo

 Le trasformazioni avvenute nel Medioevo

 

 
Quali trasformazioni si ebbero tra il 400 e il 500 in Europa?

Tra il 400 e il 500 i grandi spostamenti delle popolazioni barbariche all'interno dell'Europa portarono a dei profondi cambiamenti rispetto all'antico mondo romano.

Iniziò un periodo di crisi che, nei primi secoli del Medioevo, colpì tutto l'Occidente con profonde trasformazioni che riguardano le popolazioni, l'economia, i paesaggi.

 

Come cambiò lo Stato nel passaggio dall'impero romano ai regni romano-barbarici? Lo Stato, nel passaggio dall'impero romano ai regni romano-barbarici, subì dei profondi cambiamenti.

Nell'impero romano il potere apparteneva allo Stato, mentre nei regni romano-barbarici lo Stato, pur esistendo, aveva un ruolo molto meno importante.

Un ruolo determinante, invece, lo aveva il capo, colui che guidava i clan.

 

Cosa ci permette di capire quale era il nuovo ruolo dello Stato nei regni romano-barbarici? Alcuni esempi ci possono chiarire meglio il nuovo ruolo dello Stato nei regni romano-barbarici.

Così, ad esempio, tutto ciò che veniva conquistato durante le guerre e le razzie apparteneva al capo e non allo Stato: egli divideva il bottino con i suoi compagni.

E ancora, mentre nell'epoca romana la possibilità di coniare le monete era riservata al Senato o all'imperatore, a partire dal IV secolo sulle monete veniva riportato il nome del condottiero e non del re o dell'imperatore.

 

Come cambiò la divisione del potere dai tempi dell'impero romano a quello dei regni romano-barbarici? Durante l'impero romano il potere era diviso tra l'imperatore e il Senato.

Nei nuovi regni romano-barbarici che sorsero dopo la fine dell'impero romano d'Occidente il potere era diviso tra:

  • i capi barbari, la cui forza derivava dalle armi;
  • i discendenti dell'aristocrazia romana, la cui autorità derivava dalla ricchezza, in particolar modo dal possesso di estesi latifondi;
  • la Chiesa ed in modo particolare il papa e i vescovi.

 

Quali cambiamenti si ebbero in campo giuridico?

 

Per quanto riguarda il campo giuridico, nell'impero romano vigevano leggi scritte, mentre nei regni romano-barbarici coesistevano le leggi romani, soprattutto per le popolazioni locali, e le nuove leggi introdotte dai conquistatori.
Quali cambiamenti si ebbero nell'esercito? L'esercito romano era formato soprattutto da legionari, cioè da fanti che combattevano a piedi.

I regni romano-barbarici, invece, avevano soprattutto eserciti formati da cavalieri proprio perché i barbari erano abituati a spostarsi e a combattere a cavallo.

 

 

Indice argomenti su invasioni barbariche e crollo impero romano d'Occidente

 
 
 
 

Cos'è la storia e cosa studia

Preistoria

Sumeri - Assiri - Babilonesi

Gli Egizi

Le civiltà dell'antico oriente

Gli Ittiti

Gli Ebrei

I Fenici

I Cretesi

I Micenei

Il Medioevo ellenico

La civiltà greca

Sparta e Atene

Medi e Persiani

Atene nell'età classica

Guerra del Peloponneso

Le egemonie di Sparta e Tebe

L'egemonia macedone e l'ellenismo

Riepilogo sulle antiche civiltà

L'Italia antica e gli Etruschi

Le origini di Roma e l'età monarchica

La Repubblica romana

L'espansione di Roma in Italia

Cartagine e le guerre puniche

La crisi della repubblica romana

Da Pompeo a Giulio Cesare

La fine della Repubblica romana

Ottaviano Augusto

I successori di Augusto

La vita dei Romani

Il cristianesimo

La crisi dell'impero romano

Le invasioni barbariche e il crollo dell'impero romano d'Occidente

 

 
 

SchedeDiGeografia.net

 

LezioniDiMatematica.net

 

www.EconomiAziendale.net

 

DirittoEconomia.net

 

www.LeMieScienze.net

 

MarchegianiOnLine.net

 

 

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore.

Le immagini presenti sul sito non hanno alcun rigore scientifico e hanno lo scopo esclusivo di favorire la comprensione dei testi.

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681