www.StoriaFacile.net
   
 
   

Home

Newsletter

Contatti

 
       

 

 

La fine dell'impero romano d'Occidente

 Odoacre

 

 
Cosa accade all'Italia dopo che gli Unni si furono ritirati?

 

Dopo che gli Unni si furono ritirati, Roma fu nuovamente attaccata, questa volta da parte dei  Vandali che vi giunsero via mare dall'Africa dove si erano insediati

I Vandali conquistano Roma

 

Nonostante i tentativi di papa Leone I di convincerli a non entrare nella città, essi la saccheggiarono.

Nel 455 i Vandali presero possesso anche della Sardegna, della Sicilia e della Corsica.

 

Cosa dimostrava il fatto che fosse ancora il papa a tentare di impedire ai barbari di entrare a Roma?

 

Il fatto che ancora una volta, così come era accaduto con gli Unni, fosse il papa a cercare di impedire ai barbari di entrare a Roma dimostrava il ruolo sempre crescente che aveva il pontefice e la Chiesa cattolica e la scarsa importanza che ormai rivestiva l'imperatore.
Cosa accadde, in seguito, all'impero romano d'Occidente? Gran parte dell'impero romano d'Occidente era, ormai, nelle mani dei barbari: rimaneva solamente l'Italia.

Qui, dal 455 in poi si succedettero ancora nove imperatori, ormai senza alcun potere effettivo. 

Anche l'esercito romano era controllato dai barbari grazie ai ruoli di rilievo che essi avevano assunto al suo interno.

 

Quando venne deposto l'ultimo imperatore? Nel 476 Odoacre, un barbaro divenuto generale dell'esercito romano, si ribellò contro Oreste, un patrizio che aveva fatto eleggere imperatore il proprio figlio, Romolo Augusto, ancora molto giovane e privo di qualsiasi autorità.

Odoacre depose l'imperatore e diventò capo della penisola italica.

La capitale fu fissata a Ravenna.

 

Cosa fece come prima cosa Odoacre una volta salito al potere?

 

Una volta salito al potere, Odoacre come prima cosa inviò le insegne imperiali a Bisanzio: con tale gesto egli riconosceva l'autorità ed il ruolo dell'imperatore romano d'Oriente.
L'insediamento al potere, in Italia, di un regno barbarico cosa rappresentò?

 

L'insediamento al potere, in Italia, di un regno barbarico rappresentò la fine definitiva dell'impero romano d'Occidente.
Cosa accadde ad Occidente da questo momento in poi? Dopo la fase iniziale delle scorrerie e dei saccheggi, in Occidente i re barbari lasciarono immutate le leggi, le istituzioni e le strutture romane.

Un ruolo sempre più importante venne ad averlo la Chiesa.

Questo cambiamento portò alla fine dell'età classica e all'inizio del Medioevo.

 

 

Indice argomenti su invasioni barbariche e crollo impero romano d'Occidente

 
 
 
 

Cos'è la storia e cosa studia

Preistoria

Sumeri - Assiri - Babilonesi

Gli Egizi

Le civiltà dell'antico oriente

Gli Ittiti

Gli Ebrei

I Fenici

I Cretesi

I Micenei

Il Medioevo ellenico

La civiltà greca

Sparta e Atene

Medi e Persiani

Atene nell'età classica

Guerra del Peloponneso

Le egemonie di Sparta e Tebe

L'egemonia macedone e l'ellenismo

Riepilogo sulle antiche civiltà

L'Italia antica e gli Etruschi

Le origini di Roma e l'età monarchica

La Repubblica romana

L'espansione di Roma in Italia

Cartagine e le guerre puniche

La crisi della repubblica romana

Da Pompeo a Giulio Cesare

La fine della Repubblica romana

Ottaviano Augusto

I successori di Augusto

La vita dei Romani

Il cristianesimo

La crisi dell'impero romano

Le invasioni barbariche e il crollo dell'impero romano d'Occidente

 

 
 

SchedeDiGeografia.net

 

LezioniDiMatematica.net

 

www.EconomiAziendale.net

 

DirittoEconomia.net

 

www.LeMieScienze.net

 

MarchegianiOnLine.net

 

 

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore.

Le immagini presenti sul sito non hanno alcun rigore scientifico e hanno lo scopo esclusivo di favorire la comprensione dei testi.

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681