L'ETA' DEI METALLI

L'ETA' DEL RAME, DEL BRONZO E L'ETA' DEL FERRO

Cos'è l'età dei metalli?

Nella preistoria, al periodo del Paleolitico, del Mesolitico e del Neolitico seguì un terzo periodo detto età dei metalli.

Con questo periodo iniziò il passaggio dalla Preistoria alla Storia.

Perché l'età dei metalli si chiama così?

L'età dei metalli si chiama così perché quest'epoca fu caratterizzata da un'ulteriore progresso dell'uomo: la fusione dei metalli.

Fino a quel momento l'uomo conosceva i metalli?

In realtà l'uomo già conosceva i metalli nel Neolitico. Ad esempio: raccoglieva il rame lungo i fiumi e con esso costruiva delle collane, era attratto dalla lucentezza dell'oro che in modeste quantità trovava sulla superficie terrestre.

Ma fu soltanto nell'età dei metalli che l'uomo comprese che alcune pietre, poste vicino al fuoco, fondevano diventando liquide. Il metallo liquido, messo in uno stampo, ne assumeva la forma e, infine, raffreddandosi induriva.

Così l'uomo iniziò a modellare i metalli.

Come si suddivide l'età dei metalli?

L'età dei metalli si suddivide in tre periodi, ciascuno dei quali prende il nome dal metallo che l'uomo iniziò a usare in quell'epoca:

  • l'età del rame;
  • l'età del bronzo;
  • l'età del ferro.

Cosa accadde durante l'età del rame?

Durante l'età del rame l'uomo iniziò a fondere il rame.

Tuttavia, in questo periodo, l'uomo continuò a realizzare i suoi attrezzi soprattutto in pietra e in osso perché le quantità di rame che poteva raccogliere in natura erano modeste. Inoltre il rame è un metallo non molto duro che non ha una grande resistenza all'uso.

L'età del rame fu però importante perché rappresentò il momento di passaggio dall'industria della pietra a quella metallurgica.

Come viene chiamata anche l'età del rame?

L'età del rame è detta anche eneolitico o età eneolitica o calcolitico.

Cosa accadde durante l'età del bronzo?

L'età del bronzo cominciò quando l'uomo si accorse che mescolando il rame con lo stagno riusciva ad ottenere una lega molto resistente alla quale fu data il nome di bronzo.

L'uomo iniziò a produrre lance, spade, corazze, ma anche pentole, stoviglie e statue con questo materiale.

Quali costruzioni sono tipiche dell'età del bronzo?

Nel tardo Neolitico e nell'età del bronzo l'uomo iniziò a costruire palafitte e terramare come abitazioni.

Le palafitte erano capanne costruite su dei lunghi pali conficcati sul fondo di un lago o di una palude. Esse erano collegate alla terraferma mediante delle passerelle che, durante la notte, venivano ritirate.

Le terramare erano simili alle palafitte ma venivano costruite sulla terraferma anziché sull'acqua.

Cosa accadde durante l'età del ferro?

L'età del ferro fu l'ultima fase della Preistoria. In questo periodo l'uomo iniziò a fondere il ferro e a lavorarlo in forni rudimentali scaldati con carbone di legna.

Il ferro veniva usato soprattutto per la costruzione di armi essendo tale metallo più duro e resistente degli altri fino ad allora usati dall'uomo.

Fu in quest'età che l'uomo inventò la ruota, iniziò la bardatura dei cavalli e cominciò a usare la vela nella navigazione.

L'età del ferro si colloca a cavallo tra la Preistoria e la Storia.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

DirittoEconomia.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter