LA CITTA' ELLENISTICA

LA CITTA' LA TEMPO DELL'ELLINISMO

Quale fu il segno più evidente di cosa fosse l'ellenizzazione?

Il segno più evidente di cosa fosse l'ellenizzazione si ebbe con le città del tempo.

Non sempre si trattava di città costruite ex-novo: spesso erano vecchie città che subivano una profonda trasformazione.

Quali caratteristiche presentavano le città al tempo dell'ellenismo?

Al tempo dell'ellenismo nelle città sorgevano palazzi giganteschi che ricordavano, nelle dimensioni, le piramidi egiziane e i grandi edifici babilonesi.

Venivano costruite torri e statue enormi che potevano essere visti a grande distanza dal mare e servivano come fari.

Quali erano i compiti delle città?

La città ellenistica non era un centro del potere politico come accadeva nelle poleis, bensì un semplice centro amministrativo.

I compiti delle città consistevano:

  • nell'approvvigionamento di generi alimentari e di acqua;
  • nell'istruzione;
  • nella riscossione delle tasse;
  • nell'esercitare la giustizia. Tuttavia le decisioni prese erano soggette alla giurisdizione d'appello del re.

Le città non avevano poteri legislativi, né di politica finanziaria, né in materia di affari esteri che competevano esclusivamente al re.

Quali furono le più grandi città dell'epoca ellenistica?

Le più grandi città dell'epoca ellenistica furono:

  • Alessandria;
  • Rodi;
  • Mileto;
  • Pergamo.

 
 


SchedeDiGeografia.net

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

DirittoEconomia.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net