www.StoriaFacile.net
   
 
   

Home

Newsletter

Contatti

 
       

 

 

La guerra contro Mitridate

 Roma conquista l'Asia Minore

 

 
Qual era la situazione, nell'Asia Minore, ai tempi di Pompeo?

 

Ai tempi di Pompeo, nell'Asia minore, vi era un continuo fermento.

Con la pace di Dardano, firmata nell'84 a.C. tra Mitridate VI, re del Ponto, e Silla, Roma non poteva ritenersi del tutto tranquilla.

Quale evento determin˛ l'inizio di una nuova guerra contro Mitridate? L'inizio di una nuova guerra contro Mitridate fu determinato dalla morte di Nicomede III, re di Bitinia, avvenuta nel 74 a.C.. Egli lasci˛ il suo regno in ereditÓ al popolo romano.

 

Province romane in Asia minore

 

Quale fu la conseguenza della presenza di questa nuova provincia romana?

 

Mitridate, si sentý minacciato dalla presenza di questa nuova provincia romana ai confini del Ponto.

Per questo, insieme al suo alleato e cognato TigrÓne, re dell'Armenia, occup˛ la Bitinia approfittando del fatto che Roma era impegnata nella lotta contro Sertorio in Spagna e contro i pirati nel Mediterraneo.

Quale fu la reazione di Roma? La reazione di Roma fu quella di inviare Licinio Lucullo

Egli combattÚ, per 7 anni, contro Mitridate e contro TigrÓne, fino a quando i suoi uomini, oramai stanchi, si ammutinarono.

Nel 68 a.C. Lucullo fu costretto a ritirarsi.

 

Cosa decise di fare Roma? Roma, nel 66 a.C. eman˛ la legge Manilia, dal nome del tribuno Gaio Manilio che l'aveva proposta.

Con questa legge furono nuovamente conferiti pieni poteri a Pompeo per condurre la guerra contro Mitridate e TigrÓne.

 

Come condusse la battaglia Pompeo? Pompeo arriv˛ in Asia con 60.000 uomini e 270 navi.

Egli inizi˛ un'azione diplomatica con lo scopo di isolare Mitridate. In particolare si alle˛ con il figlio di TigrÓne, desideroso di prendere il posto del padre.

Mitridate, rimasto solo, fu sconfitto da Pompeo presso il fiume Lico.

Nel 64 a.C. il Ponto fu dichiarata provincia romana.

L'anno successivo, Mitridate, abbandonato dai suoi alleati, si suicid˛.

Quindi venne firmata la pace con TigrÓne, che nel frattempo aveva sconfitto il figlio. TigrÓne fu dichiarato re dell'Armenia e divenne alleato di Roma.

 

Cosa segn˛ la pace con TigrÓne? La pace con TigrÓne segn˛ la conquista dell'Asia Minore da parte di Roma.

La Siria, che era stata conquistata da TigrÓne insieme alla Cappadocia divenne una provincia romana.

Alla Palestina fu concessa l'autonomia, ma fu costretta ad accettare il protettorato romano.

In questo modo Roma estese il suo controllo su un territorio che andava dal mar Egeo fino al fiume Eufrate.

 

Quando Pompeo torn˛ a Roma?

 

Pompeo torn˛ a Roma nel 62 a.C. carico di tesori e di gloria.
 

Indice argomenti su Pompeo e Giulio Cesare

 
 
 
 

Cos'Ŕ la storia e cosa studia

Preistoria

Sumeri - Assiri - Babilonesi

Gli Egizi

Le civiltÓ dell'antico oriente

Gli Ittiti

Gli Ebrei

I Fenici

I Cretesi

I Micenei

Il Medioevo ellenico

La civiltÓ greca

Sparta e Atene

Medi e Persiani

Atene nell'etÓ classica

Guerra del Peloponneso

Le egemonie di Sparta e Tebe

L'egemonia macedone e l'ellenismo

Riepilogo sulle antiche civiltÓ

L'Italia antica e gli Etruschi

Le origini di Roma e l'etÓ monarchica

La Repubblica romana

L'espansione di Roma in Italia

Cartagine e le guerre puniche

La crisi della repubblica romana

Da Pompeo a Giulio Cesare

La fine della Repubblica romana

Ottaviano Augusto

I successori di Augusto

La vita dei Romani

Il cristianesimo

La crisi dell'impero romano

Le invasioni barbariche e il crollo dell'impero romano d'Occidente

 

 
 

SchedeDiGeografia.net

 

LezioniDiMatematica.net

 

www.EconomiAziendale.net

 

DirittoEconomia.net

 

www.LeMieScienze.net

 

MarchegianiOnLine.net

 

 

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicitÓ. Non pu˛ pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Il materiale presente sul sito non pu˛ essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore.

Le immagini presenti sul sito non hanno alcun rigore scientifico e hanno lo scopo esclusivo di favorire la comprensione dei testi.

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681