L'IMPERO BIZANTINO DOPO LA GUERRA CONTRO I PERSIANI

LE PERDITE TERRITORIALI DELL'IMPERO BIZANTINO

Quali cambiamenti dovette affrontare l'impero bizantino tra la fine del 500 e i primi del 700?

Nel periodo compreso tra la fine del 500 e i primi del 700, l'impero bizantino dovette affrontare molti cambiamenti:

  • la perdita di parte dei territori conquistati in precedenza;
  • i conflitti con nuove popolazioni che invasero i suoi confini.

Quali territori, precedentemente conquistati, furono persi dall'impero bizantino?

L'impero bizantino perse, nella seconda metà del 500, parte di alcuni territori precedentemente conquistati da Giustiniano, e precisamente:

  • molti territori italiani conquistati dai Longobardi;
  • parte dei territori spagnoli riconquistati dai Visigoti.

Quali nuovi popoli invasero l'impero bizantino agli inizi del 600?

Tra i nuovi popoli che invasero l'impero bizantino agli inizi del 600 vi furono:

  • gli Avari, di origine turca;
  • gli Slavi, provenienti dalla pianure russe, che si insediarono nella penisola balcanica;
  • i Bulgari che si stanziarono nella regione della Mesia e fondarono un regno autonomo;
  • gli Arabi, provenienti dalla penisola arabica, che dopo essere stati unificati sotto il profilo religioso e politico da parte di Maometto, iniziarono ad espandersi in tutto il Medio Oriente ed attaccarono nel 717 Costantinopoli pur non riuscendo a conquistarla.

Quali conseguenze ebbero sull'Impero Romano d'Oriente tutti questi accadimenti?

Questi accadimenti portarono l'Impero Romano d'Oriente ad una profonda instabilità e alla perdita di molti territori: all'inizio del 700 l'estensione dell'impero bizantino era 1/3 di quella dell'era giustiniana.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

DirittoEconomia.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter