LA RIVOLTA DEGLI SCHIAVI IN SICILIA

LA GUERRA SERVILE

Cosa accadde in Sicilia tra il 135 e il 131 a.C.?

Tra il 135 e il 131 a.C., in Sicilia, si ebbe la rivolta degli schiavi detta anche guerra servile.

Perché ebbe inizio la rivolta?

La rivolta ebbe inizio quando alcuni schiavi uccisero il loro padrone.

Ad essi si unirono gli schiavi dei latifondi vicini e formarono un esercito di oltre 10.000 schiavi.

Chi fu il capo di questo esercito?

Il capo di questo esercito fu Euno che si proclamò re.

Cosa accadde durante la rivolta?

Durante le rivolta l'esercito di Euno conquistò Enna, Agrigento e la città di Tauromenio, l'attuale Taormina.

Quale fu la risposta di Roma?

Roma inviò tre consoli in Sicilia. La rivolta fu repressa, migliaia di schiavi furono uccisi ed Euno fu catturato.

Il malcontento degli schiavi era il solo presente nella repubblica romana?

Il malcontento degli schiavi non era il solo presente nella repubblica romana.

Vi erano anche i contadini che vivevano in una condizione di estrema miseria dopo essere stati costretti ad abbandonare le loro terre.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

DirittoEconomia.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter