www.StoriaFacile.net
   
 
   

Home

Newsletter

Contatti

 
       

 

 

La civiltà babilonese

 I Babilonesi e la loro civiltà

 

 
Qual era la religione dei Babilonesi?

 

I Babilonesi, come pure gli Assiri, avevano una religione politeista, cioè adoravano molti dèi.

La religione di questi due popoli (Assiri e Babilonesi) era molto simile. Essi adoravano le forze della natura: la terra, il mare, i pianeti.

Due erano le divinità più importanti: Marduk e Assur.

Il re Hammurabi considerava Marduk il suo protettore. Per questa ragione questo dio divenne il dio nazionale durante il suo impero.

Invece, Assur, era un dio violento e crudele. Il suo culto prevalse sotto gli Assiri che dedicarono a lui anche la città di Assur.

 

Come erano i riti religiosi dei Babilonesi? I riti religiosi dei Babilonesi erano spesso fastosi, ma a volte anche violenti: erano previsti, infatti, dei sacrifici umani.

L'offerta agli dèi di quanto una persona aveva di più caro, ovvero i propri figli, poteva servire a placare la loro ira.

 

Come scrivevano i Babilonesi?

 

I Babilonesi usavano una scrittura cuneiforme esattamente come i Sumeri.

Quali discipline studiavano i Babilonesi?

 

Il culto del Sole e dei pianeti spinse i sacerdoti babilonesi a studiare l'astronomia. Lo studio degli astri divenne molto importante dato che essi ritenevano che la volontà degli dèi potesse essere interpretata osservando la volta celeste.

Essi misurarono la distanza tra la Terra e i principali pianeti all'epoca conosciuti, diedero un nome alle stelle più luminose e alle costellazioni, studiarono le eclissi di Sole e di Luna.

I Babilonesi inventarono:

  • l'astrolabio, cioè uno strumento usato per orientarsi grazie alle stelle;
  • la meridiana, ovvero un orologio solare.

 

Poiché essi pensavano che gli astri avessero un influsso sulla vita degli uomini diedero vita all'astrologia, una disciplina che afferma di poter prevedere il futuro degli uomini dallo studio degli astri e delle costellazioni. L'astrologia fu ritenuta sacra e i maghi divennero importanti consiglieri del re.

 

Come misuravano il tempo i Babilonesi?

 

I Babilonesi dividevano l'anno in 12 mesi lunari di cui:
  • 6 avevano 30 giorni 

e

  • 6 avevano 29 giorni.

In questo modo l'anno era formato di 354 giorni.

Così facendo, però, si osservava uno sfasamento rispetto alle stagioni: per questo motivo, ogni 3 anni, aggiungevano un mese in modo da tornare ad una coincidenza con le stagioni.

Il mese era diviso in 4 settimane, secondo le fasi lunari. 

Il giorno era diviso in 12 ore ognuna delle quali era formata da 30 minuti (360 minuti in un giorno). Però il minuto dei Babilonesi aveva una durata quadrupla rispetto al nostro minuto (1.440 minuti in un giorno). 

 
Quali altre conoscenze avevano i Babilonesi? I Babilonesi furono dei grandi matematici: effettuavano calcoli complessi che applicavano nel campo dell'ingegneria edile.

Erano in grado di misurare gli angoli, di estrarre radici quadrate e cubiche, di calcolare aree e volumi.

Anche la medicina si sviluppò al tempo dei Babilonesi. Essi pensavano che le malattie erano dovute a spiriti maligni entrati nel corpo dell'ammalato. Per questa ragione erano i sacerdoti ad occuparsi della cura dei malati e lo facevano con l'uso di filtri ottenuti bollendo e pestando varie erbe. Nacquero così le prime medicine e le prime farmacie.

 

Che livello raggiunsero i Babilonesi nell'architettura e nella scultura?

 

I Babilonesi raggiunsero ottimi livelli soprattutto nell'architettura, costruendo palazzi, fortezze e grandi edifici.

Sviluppate furono anche la pittura e la scultura.

Qual era l'organizzazione sociale dei Babilonesi?

 

I Babilonesi erano organizzati in classi sociali aperte, cioè essi potevano passare da una classe sociale all'altra.
Esisteva nell'impero babilonese un'organizzazione giudiziaria?

 

Nell'impero babilonese esisteva una evoluta organizzazione giudiziaria.
 

Indice argomenti sui Sumeri - Assiri - Babilonesi

 
 
 
 

Cos'è la storia e cosa studia

Preistoria

Sumeri - Assiri - Babilonesi

Gli Egizi

Le civiltà dell'antico oriente

Gli Ittiti

Gli Ebrei

I Fenici

I Cretesi

I Micenei

Il Medioevo ellenico

La civiltà greca

Sparta e Atene

Medi e Persiani

Atene nell'età classica

Guerra del Peloponneso

Le egemonie di Sparta e Tebe

L'egemonia macedone e l'ellenismo

Riepilogo sulle antiche civiltà

L'Italia antica e gli Etruschi

Le origini di Roma e l'età monarchica

La Repubblica romana

L'espansione di Roma in Italia

Cartagine e le guerre puniche

La crisi della repubblica romana

Da Pompeo a Giulio Cesare

La fine della Repubblica romana

Ottaviano Augusto

I successori di Augusto

La vita dei Romani

Il cristianesimo

La crisi dell'impero romano

Le invasioni barbariche e il crollo dell'impero romano d'Occidente

 

 
 

SchedeDiGeografia.net

 

LezioniDiMatematica.net

 

www.EconomiAziendale.net

 

DirittoEconomia.net

 

www.LeMieScienze.net

 

MarchegianiOnLine.net

 

 

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore.

Le immagini presenti sul sito non hanno alcun rigore scientifico e hanno lo scopo esclusivo di favorire la comprensione dei testi.

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681