www.StoriaFacile.net
   
 
   

Home

Newsletter

Contatti

 
       

 

 

Spartaco e la rivolta degli schiavi

 I successi militari di Pompeo

 

 
Quando e dove scoppiò la rivolta degli schiavi?

 

La rivolta degli schiavi scoppiò nel 73 a.C. a Capua, in Campagna dove si trovava una delle prime scuole gladiatorie costituite in Italia.

Chi capeggiò la rivolta? La rivolta fu capeggiata da Spartaco, un soldato che aveva militato nell'esercito romano e che era stato fatto schiavo per diserzione.

Egli era un gladiatore, cioè uno schiavo che combatteva fino alla morte durante gli spettacoli nei circhi, con lo scopo di allietare le folle.

 

Quali furono i motivi della rivolta degli schiavi? Durante le sue guerre di conquista, Roma aveva fatto molti prigionieri.

Il numero degli schiavi era aumentato e il loro prezzo era diminuito notevolmente.

Gli schiavi erano spesso maltrattati, per cui c'era un grosso malcontento tra di loro.

 

Come iniziò la rivolta? Spartaco, insieme ad una settantina di altri gladiatori, aveva abbandonato il campo di addestramento di Capua per rifugiarsi sulle pendici del Vesuvio.

A Spartaco si unirono molti schiavi fuggitivi e alcuni briganti: così egli si trovò a capo di un esercito formato da circa 70.000 persone, di cui molti era Galli e Germani.

Questo esercito iniziò a minacciare le città della Campania con scorribande, saccheggi e distruzioni.

 

Come si concluse la rivolta degli schiavi? Il Senato, preoccupato per la situazione venutasi a creare, inviò molti generali nel tentativo di porre fine alle scorrerie di Spartaco e dei suoi uomini senza riuscirvi, fino a quando Marco Licinio Crasso riuscì a sconfiggerli ai confini tra l'Apulia e la Lucania: circa 60.000 uomini  furono uccisi in battaglia insieme a Spartaco.

Molti fuggirono verso il Nord dove vennero uccisi da Pompeo che stava rientrando in Italia dalla Spagna.

Altri furono fatti prigionieri e crocifissi lungo la via Appia da Capua a Roma, a titolo di monito.

La rivolta degli schiavi cessò nel 71 a.C.

 

Con quale altro nome è nota la rivolta degli schiavi guidati da Spartaco? La rivolta degli schiavi, guidati da Spartaco, è nota anche con il nome di terza guerra servile perché si tratta della terza guerra combattuta dalla repubblica romana contro degli schiavi ribelli.

La prima guerra servile si ebbe tra il  135 e il 131 a.C. in Sicilia.

La seconda guerra servile fu combattuta, sempre in Sicilia, tra il 102 e il 98 a.C.  

 

 

 

Indice argomenti su Pompeo e Giulio Cesare

 
 
 
 

Cos'è la storia e cosa studia

Preistoria

Sumeri - Assiri - Babilonesi

Gli Egizi

Le civiltà dell'antico oriente

Gli Ittiti

Gli Ebrei

I Fenici

I Cretesi

I Micenei

Il Medioevo ellenico

La civiltà greca

Sparta e Atene

Medi e Persiani

Atene nell'età classica

Guerra del Peloponneso

Le egemonie di Sparta e Tebe

L'egemonia macedone e l'ellenismo

Riepilogo sulle antiche civiltà

L'Italia antica e gli Etruschi

Le origini di Roma e l'età monarchica

La Repubblica romana

L'espansione di Roma in Italia

Cartagine e le guerre puniche

La crisi della repubblica romana

Da Pompeo a Giulio Cesare

La fine della Repubblica romana

Ottaviano Augusto

I successori di Augusto

La vita dei Romani

Il cristianesimo

 

 
 

SchedeDiGeografia.net

 

LezioniDiMatematica.net

 

www.EconomiAziendale.net

 

DirittoEconomia.net

 

www.LeMieScienze.net

 

MarchegianiOnLine.net

 

 

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore.

Le immagini presenti sul sito non hanno alcun rigore scientifico e hanno lo scopo esclusivo di favorire la comprensione dei testi.

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681