www.StoriaFacile.net
   
 
   

Home

Newsletter

Contatti

 
       

 

 

L'assassinio di Cesare

 La congiura contro Cesare

 

 
Perché si formò un complotto ai danni di Cesare? Cesare desiderava eliminare quella netta differenza che esisteva tra cittadini e sudditi e voleva trasformare, gradualmente, gli abitanti delle province in cittadini romani. Questo avrebbe tolto all'Italia il suo ruolo di dominatrice.

Inoltre, la nomina di Cesare a dittatore perpetuo faceva ipotizzare che la concentrazione del potere nelle mani di un solo uomo non fosse un provvedimento temporaneo, ma avrebbe posto definitivamente fine alle libertà repubblicane in quanto Cesare, a differenza di Silla, non sembrava disposto a ritirarsi a vita privata.

Per questo motivo i vecchi senatori pensarono che, eliminando Cesare, si sarebbe potuti tornare a ristabilire l'oligarchia e il vecchio ordinamento repubblicano.

Da qui nacque l'idea di un complotto ai danni di Cesare.

 

Chi furono i principali aderenti alla congiura? Alla congiura contro Cesare parteciparono circa 60 persone, tra cui:
  • Gaio Cassio Longino;
  • Marco Giunio Bruto, suo figlio adottivo.

 

Entrambi erano seguaci di Pompeo ed erano stati perdonati da Cesare e da lui designati magistrati per gli anni successivi.

 

Come si svolse la congiura anti-cesariana? Cesare aveva annunciato la sua partenza per l'Oriente, pertanto la sua uccisione doveva avvenire prima di tale data.

Il 15 marzo del 44 a.C., giorno delle Idi secondo il calendario romano, egli avrebbe tenuto la sua ultima seduta pubblica in Senato, prima della partenza: si decise, quindi, di ucciderlo proprio in quel giorno.

Nonostante fossero trapelate delle notizie sulla congiura, Cesare volle andare comunque nella Curia, l'edificio dove si riuniva il Senato. Qui venne ucciso da 23 pugnalate ai piedi della statua di Pompeo. 

 

Cosa segnò la morte di Cesare? La morte di Cesare segnò la fine di un breve periodo di pace: di lì a poco sarebbe iniziata la terza guerra civile.

 

Espansione di Roma alla morte di Giulio Cesare

 

 

Indice argomenti su Pompeo e Giulio Cesare

 
 
 
 

Cos'è la storia e cosa studia

Preistoria

Sumeri - Assiri - Babilonesi

Gli Egizi

Le civiltà dell'antico oriente

Gli Ittiti

Gli Ebrei

I Fenici

I Cretesi

I Micenei

Il Medioevo ellenico

La civiltà greca

Sparta e Atene

Medi e Persiani

Atene nell'età classica

Guerra del Peloponneso

Le egemonie di Sparta e Tebe

L'egemonia macedone e l'ellenismo

Riepilogo sulle antiche civiltà

L'Italia antica e gli Etruschi

Le origini di Roma e l'età monarchica

La Repubblica romana

L'espansione di Roma in Italia

Cartagine e le guerre puniche

La crisi della repubblica romana

Da Pompeo a Giulio Cesare

La fine della Repubblica romana

Ottaviano Augusto

I successori di Augusto

La vita dei Romani

Il cristianesimo

 

 
 

SchedeDiGeografia.net

 

LezioniDiMatematica.net

 

www.EconomiAziendale.net

 

DirittoEconomia.net

 

www.LeMieScienze.net

 

MarchegianiOnLine.net

 

 

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore.

Le immagini presenti sul sito non hanno alcun rigore scientifico e hanno lo scopo esclusivo di favorire la comprensione dei testi.

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681