www.StoriaFacile.net
   
 
   

Home

Newsletter

Contatti

 
       

 

 

L'impero romano dopo Costantino

 Giuliano l'Apostata e Teodosio

 

 
Quando morì Costantino?

 

Costantino morì nel 337 d.C.
Cosa accadde alla morte di Costantino?

 

Alla morte di Costantino ripresero le lotte per la successione.

 

Tra i successori di Costantino chi dobbiamo ricordare?

 

Tra i successori di Costantino dobbiamo ricordare Giuliano l'Apostata salito al potere nel 361 d.C.
Perché Giuliano fu chiamato l'Apostata? Apostata è colui che commette apostasia cioè ripudia pubblicamente la propria religione.

Giuliano ricevette questo appellativo perché ripudiò la religione cattolica alla quale era stato educato e impose il ritorno al paganesimo.

Con un suo editto vietò ai maestri cattolici di insegnare.

 

Per quale ragione Giuliano fu contrario al cristianesimo?

 

Giuliano fu contrario al cristianesimo perché era convinto che esso fosse la causa della decadenza dell'impero romano.
Il suo tentativo di tornare al paganesimo riuscì? Il suo tentativo di tornare al paganesimo non riuscì. 

Alcuni anni dopo Teodosio, generale di origine spagnola e cristiano, promulgò  l'editto di Tessalonica (380 d.C.)  con il quale proclamava la religione cristiana come religione di stato: essa era l'unica ammessa dall'impero, mentre il paganesimo veniva vietato

In seguito furono proibiti i riti religiosi pagani, i sacrifici di animali e, in alcuni casi, si arrivò anche alla persecuzione dei pagani.

Alla fine del IV secolo d.C. la pratica dei culti pagani tradizionali fu riammessa anche se soltanto in forma privata.

 

Il fatto che il cristianesimo fosse stato dichiarato religione di stato che conseguenze ebbe? Il fatto che il cristianesimo fosse stato dichiarato religione di stato creò un legame ancora più stretto tra politica e religione.

Da una parte il cristianesimo iniziò ad avere una serie di vantaggi che prima erano propri del paganesimo, dall'altra però dovette accettare inevitabilmente dei compromessi con il potere politico e soprattutto l'ingerenza dell'imperatore che era considerato il giudice massimo della religione di stato.

Iniziarono ad essere costruite imponenti chiese anche con i fondi imperiali e il clero godeva di una serie di privilegi come il fatto di non pagare le tasse.

 

Come questi privilegi si ripercossero sulla religione cristiana?

 

Questi privilegi, la crescita della ricchezza della Chiesa e dell'importanza sociale che il cristianesimo avevano assunto finirono con il privarlo di quella autenticità e semplicità di costumi che aveva contraddistinto le prime comunità cristiane.
Cosa accadde dopo la morte di Teodosio? Teodosio, nel 395 d.C., stabilì che i suoi due figli governassero ognuno su una parte dell'impero romano.

Quindi, dopo la morte di Teodosio l'impero fu nuovamente diviso in impero d'Oriente e impero d'Occidente: questa volta la divisione fu definitiva.

 

Che differenze c'erano tra i due imperi romani? L'impero romano d'Oriente era ricco, ben organizzato e destinato a resistere ancora per molto tempo.

La sua capitale era Costantinopoli.

L'impero romano d'Occidente, invece,  era ormai in piena fase di decadenza: povero, disorganizzato, fortemente indebolito. La sua capitale fu spostata a Ravenna che fu ritenuta più sicura rispetto a Roma e a Milano. Ravenna, infatti era circondata da paludi ed aveva un porto dal quale potevano, in caso di necessità, giungere degli aiuti.

 

 

Indice argomenti sulla crisi dell'impero romano

 
 
 
 

Cos'è la storia e cosa studia

Preistoria

Sumeri - Assiri - Babilonesi

Gli Egizi

Le civiltà dell'antico oriente

Gli Ittiti

Gli Ebrei

I Fenici

I Cretesi

I Micenei

Il Medioevo ellenico

La civiltà greca

Sparta e Atene

Medi e Persiani

Atene nell'età classica

Guerra del Peloponneso

Le egemonie di Sparta e Tebe

L'egemonia macedone e l'ellenismo

Riepilogo sulle antiche civiltà

L'Italia antica e gli Etruschi

Le origini di Roma e l'età monarchica

La Repubblica romana

L'espansione di Roma in Italia

Cartagine e le guerre puniche

La crisi della repubblica romana

Da Pompeo a Giulio Cesare

La fine della Repubblica romana

Ottaviano Augusto

I successori di Augusto

La vita dei Romani

Il cristianesimo

La crisi dell'impero romano

Le invasioni barbariche e il crollo dell'impero romano d'Occidente

 

 
 

SchedeDiGeografia.net

 

LezioniDiMatematica.net

 

www.EconomiAziendale.net

 

DirittoEconomia.net

 

www.LeMieScienze.net

 

MarchegianiOnLine.net

 

 

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore.

Le immagini presenti sul sito non hanno alcun rigore scientifico e hanno lo scopo esclusivo di favorire la comprensione dei testi.

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681