www.StoriaFacile.net
   
 
   

Home

Newsletter

Contatti

 
       
 

La tirannide

 Tirannide, demagogia e democrazia

 

 
Cos'è la tirannide?

La tirannide è il governo di un solo capo, il tiranno.

Nell'antichità tale termine non veniva usato con un significato dispregiativo come accadde, invece, in seguito.

 

Cosa determinò l'affermarsi della tirannide? La tirannide si affermò perché spesso all'interno delle polies vi erano dei conflitti tra le nuove classi di ricchi e i nobili.

A ciò si aggiungeva l'esistenza di un ceto plebeo povero formato da coloro che non erano nobili e non erano riusciti ad accumulare ricchezze con i commerci, l'artigianato e l'industria. Proprio questo gruppo di esclusi spesso finiva con l'avere un ruolo determinante tra le varie fazioni dato che poteva appoggiare gli uni o gli altri.

Ad aumentare i disordini vi erano anche:

  • le continue guerre, che generavano in alcuni degli insperati guadagni ed erano causa di grandi perdite per molti;
  • a volte anche l'incapacità  di governare dei nuovi ceti, dovuta alla loro inesperienza politica e alla loro scarsa cultura.

 

Il tiranno approfittava di questi disordini, mettendosi a capo di una fazione e arrivando al governo con la forza o con l'astuzia e, a volte, anche con il consenso di parte del popolo. Una volta al potere, il tiranno governava senza rendere conto a nessuno delle decisioni prese, governando come un monarca assoluto.

 

Quali erano le caratteristiche della tirannide? Il tiranno cercò sempre di mantenere il proprio potere personale con ogni mezzo: con l'uso dei militari, costruendo castelli fortificati e usando una politica demagogica.

Quest'ultima consisteva nell'ottenere il favore delle masse attraverso promesse, soprattutto di tipo economico, che poi non venivano mantenute.

 

Come avvenne la fine della tirannide? Le stesse persone che avevano favorito l'avvento del tiranno, una volta che ebbero compreso le sue vere finalità, iniziarono ad essere ostili al suo potere assoluto e a ribellarsi. Fu in questo modo che si giunse a forme di governo democratiche.

 

La tirannide si realizzò in tutte le poleis? Non tutte le poleis conobbero la tirannide.

A Sparta non non si assistette all'ascesa di una nuova classe di mercanti ed artigiani, né alla timocrazia e alla tirannide.

 

Cosa si fece per evitare la tirannide? Per evitare la tirannide fu istituito l'ostracismo.

 

 

In cosa consisteva l'ostracismo? L'ostracismo consisteva nell'esilio, per un periodo di dieci anni, di coloro che potevano mettere in pericolo la democrazia. 

Colui che era esiliato poteva essere richiamato in patria prima della scadenza dei dieci anni se venivano meno le ragioni per le quali era stato allontanato.

 

 

Indice argomenti sulla civiltà greca

 
 
 
 

Cos'è la storia e cosa studia

Preistoria

Sumeri - Assiri - Babilonesi

Gli Egizi

Le civiltà dell'antico oriente

Gli Ittiti

Gli Ebrei

I Fenici

I Cretesi

I Micenei

Il Medioevo ellenico

La civiltà greca

Sparta e Atene

Medi e Persiani

Atene nell'età classica

Guerra del Peloponneso

Le egemonie di Sparta e Tebe

L'egemonia macedone e l'ellenismo

Riepilogo sulle antiche civiltà

L'Italia antica e gli Etruschi

Le origini di Roma e l'età monarchica

La Repubblica romana

L'espansione di Roma in Italia

Cartagine e le guerre puniche

La crisi della repubblica romana

 

 
 

SchedeDiGeografia.net

 

LezioniDiMatematica.net

 

www.EconomiAziendale.net

 

DirittoEconomia.net

 

www.LeMieScienze.net

 

MarchegianiOnLine.net

 

 

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore.

Le immagini presenti sul sito non hanno alcun rigore scientifico e hanno lo scopo esclusivo di favorire la comprensione dei testi.

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681