LE LEGGI DI DRACONE

LE PRIME LEGGI SCRITTE DI ATENE

Esistevano delle leggi ad Atene durante il governo aristocratico?

Ad Atene, durante il governo aristocratico esistevano delle leggi, ma esse venivano tramandate oralmente.

Quali erano le conseguenze della mancanza di norme scritte?

La mancanza di norme scritte favoriva arbitri e parzialità a favore della classe dominante degli Eupàtridi che, tra l'altro, erano gli unici a sedere come giudici nei tribunali.

Ciò era causa di malcontento nel popolo.

Questa era l'unica causa di malcontento presente nel popolo?

Questa non era l'unica causa di malcontento presente nel popolo.

I piccoli proprietari terrieri, i commercianti, gli artigiani che si erano arricchiti con i traffici commerciali erano insoddisfatti perché gli Eupàtridi impedivano loro di prendere parte attivamente alla vita pubblica della polis.

A ciò si aggiungeva il fatto che i creditori esercitavano una forte pressione sui debitori che, se non erano in grado di saldare i loro debiti, si vedevano privati delle loro terre, ma anche dei figli e della propria libertà.

Cosa causò tutto ciò?

Il malcontento portò alla ribellione del popolo che ottenne dall'arconte Dracone, nel 621 a.C, le prime leggi scritte ateniesi.

Com'erano le leggi di Dracone?

Le leggi di Dracone erano molto severe, tanto che si affermò che esse erano scritte con il sangue.

Ancora oggi si usa l'espressione leggi draconiane per indicare leggi particolarmente rigide.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

DirittoEconomia.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter