L'AUSTRALOPITECO LUCY

LA STORIA DELL'AUSTRALOPITECO LUCY

Chi è Lucy?

Lucy è il più famoso fossile di ominide che sia stato mai scoperto.

Si tratta di un esemplare femmina di Australopithecus afarensis, di circa vent’anni, alta poco più di un metro.

E’ vissuta in Africa circa 3,5 milioni di anni fa. Camminava usando solamente le gambe, anche se le mani e i piedi erano ancora appropriati per arrampicarsi sugli alberi.

La sua dentatura e la sua mandibola erano molto sviluppate, adatte a masticare i cibi che raccoglieva e di cui si nutriva come erbe, bacche, radici e frutti selvatici.

Quando è stata ritrovata Lucy?

Il fossile di Lucy è stato ritrovato nel 1974.

Dove è stata ritrovata Lucy?

Il ritrovamento di Lucy è avvenuto nei pressi del fiume Hadar in Etiopia.

Chi ha ritrovato Lucy?

Il suo ritrovamento si deve al paleontologo americano Donald Johanson.

Perché al fossile è stato dato il nome di Lucy?

Al fossile è stato dato il nome di Lucy in onore della canzone dei Beatles Lucy in the sky with Diamonds” che allietò la festa organizzata nel campo di Hadar dopo il ritrovamento.

Ma il nome scientifico di Lucy è AL 288-1, ovvero Afar Locality numero 288, primo fossile.

Perché è importante il ritrovamento di Lucy?

Il ritrovamento di Lucy è stato molto importante perché è stato possibile rintracciare il 40% del suo scheletro. Lucy rappresenta il più completo fossile pre-Homo mai trovato. In precedenza i reperti utilizzati per studiare gli ominidi appartenevano a pochi individui diversi.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

DirittoEconomia.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter