GLI SCHIAVI NELLA REPUBBLICA ROMANA

SCHIAVI E LIBERTI

Chi erano gli schiavi al tempo della repubblica romana?

Al tempo della repubblica romana erano considerati schiavi:

  • coloro che erano nati da una madre schiava;
  • i prigionieri di guerra.

Quanti erano gli schiavi a Roma?

Non abbiamo dati certi su quanti fossero gli schiavi a Roma, ma sicuramente erano moltissimi: probabilmente vi erano 3 schiavi per ogni uomo libero.

Quali poteri avevano i padroni sugli schiavi?

Un padrone, una volta che aveva comprato uno schiavo, aveva su di lui un potere assoluto: poteva rivenderlo e poteva anche ucciderlo.

A quali lavori erano adibiti gli schiavi?

In genere, gli schiavi, erano adibiti ai lavori dei campi e ai lavori domestici.

Chi erano i liberti?

I liberti erano quegli schiavi che venivano liberati.

Questa categoria divenne numerosa negli ultimi secoli della repubblica.

I liberti, spesso, riuscirono ad ottenere anche la cittadinanza romana e ad entrare a far parte della classe dei cavalieri.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

DirittoEconomia.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter