L'EDITTO DI MILANO

COSTANTINO E IL CRISTIANESIMO

Quando il cristianesimo entrò ufficialmente nella vita pubblica dell'impero?

Il cristianesimo entrò nella vita pubblica dell'impero con la battaglia del ponte Milvo, alle porte di Roma, combattuta nel 312 d.C. tra Costantino e Massenzio e vinta da Costantino.

Cosa accadde in quella occasione?

In quella occasione Costantino ordinò di porre sulle proprie insegne non soltanto le immagini pagane, ma anche il principale simbolo cristiano, una croce.

Quale fu la ragione di questa scelta di Costantino?

Secondo la tradizione Costantino fu influenzato da un sogno nel quale avrebbe visto una croce che simboleggiava la vittoria.

Che significato assunse la battaglia tra Costantino e Massenzio?

La battaglia tra Costantino e Massenzio assunse un significato non solo politico, ma anche religioso.

Massenzio aveva combattuto protetto dai soli simboli pagani e aveva perso, mentre Costantino aveva combattuto usando anche i simboli cristiani ed era risultato vincitore.

La vittoria di Costantino cosa determinò?

La vittoria di Costantino determinò l'emanazione, nel 313, dell'editto di Milano.

Con questo editto veniva concessa la libertà di culto ai cristiani e a tutte le altre religioni diffuse nell'impero.

Cosa significava l'editto di Costantino per i cristiani?

Per i cristiani l'editto di Costantino rappresentava la possibilità di professare liberamente il proprio culto, ma anche un sostegno politico da parte dell'imperatore.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

DirittoEconomia.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter