IL NUOVO PAESAGGIO IN EUROPA

COME CAMBIO' IL PAESAGGIO IN EUROPA NEL BASSO MEDIOEVO

Cosa intendiamo quando diciamo che a partire dall'anno mille si innescò un circolo virtuoso?

Intorno all'anno mille si ebbe un aumento della popolazione.

Per sfamare un maggior numero di persone era necessario produrre più cibo. Ciò spinse a ricercare tecniche di lavorazione agricole che permettessero di avere una maggiore produzione di derrate alimentari.

La crescita di cibo, a sua volta, portò un ulteriore aumento della popolazione, dato che le condizioni di vita erano migliorate e la malnutrizione si era ridotta.

Questo circolo (l'aumento della popolazione porta ad un aumento della produzione agricola e, di conseguenza, l'aumento della produzione agricola porta ad un ulteriore aumento della popolazione) viene detto circolo virtuoso.

Come l'aumento della popolazione, verificatasi intorno all'anno mille, modificò il paesaggio?

L'aumento della popolazione, verificatosi intorno all'anno mille, modificò il paesaggio sotto vari aspetti.

La necessità di aumentare la produzione agricola, portò ad estendere i campi coltivati e i pascoli attraverso:

  • il disboscamento di foreste e selve;
  • la bonifica di acquitrini;
  • il sorgere di nuovi villaggi in regioni prima completamente abbandonate;
  • la creazione di strade che collegassero i nuovi centri abitati.

Quale ruolo ebbero, in questo cambiamento, le abbazie cistercensi?

Le abbazie cistercensi, fondate da San Bernardo, ebbero un ruolo molto importante in questo cambiamento.

Le nuove abbazie vennero fondate in luoghi abbandonati e salvaggi contribuendo al disboscamento e alla cura dei suoli.

Quale fu il ruolo dei grandi proprietari terrieri in questo cambiamento?

Anche i grandi proprietari terrieri ebbero un ruolo importante in questo cambiamento.

Essi, per aumentare i propri guadagni, offrivano ai contadini che si sarebbero trasferiti sui loro terreni incolti, la possibilità di coltivarli senza dover pagare nessun canone annuale.

Inoltre, i prodotti ottenuti dalla coltavazione dei suoli sarebbero stati divisi tra il propritario del terreno e i contadini.

Spesso, il propritario si impegnava anche a costruire, in queste nuove terre, un mulino dove i contadini potessero macinare il grano, un forno dove far cuocere il loro pane e non facevano pagare per l'uso delle acque.

In che modo cambiò la figura dei contadini?

Fino a quel momento i contadini erano stati degli schiavi: essi non avevano nessun interesse a produrre di più dato che i prodotti della terra erano del padrone.

Nel momento in cui inziarono a percepire una parte dei frutti del loro lavoro furono invogliati a produrre di più.

I contadini si trasformarono così, da semplici schiavi a coloni.

Ad essi iniziarono ad essere riconosciuti alcuni diritti, come:

  • quello di acquistare le terre che lavorano, di venderle e di lasciarle in eredità;
  • quello di scegliere liberamente la moglie senza dover pagare una tassa nel caso in cui la donna fosse sotto il dominio di un altro signore.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

DirittoEconomia.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter