www.StoriaFacile.net
   
 
   

Home

Newsletter

Contatti

 
       
 

Il processo a Socrate

La democrazia dopo la caduta dei Trenta tiranni

 

 
Come era cambiata la democrazia dopo la guerra del Peloponneso? 

La guerra del Peloponneso aveva cambiato il volto della democrazia.

La nuova democrazia, instaurata dopo la caduta dei Trenta tiranni, non ebbe vita facile.

Con la guerra si era affermata una nuova mentalità secondo la quale la legge è fatta per i deboli e la ricchezza è il vero dio.

Atene era afflitta dalle polemiche circa le responsabilità dei suoi fallimenti che venivano cercate ovunque, fino ad affermare che essi fossero una punizione degli dèi a causa dell'irriverenza dei filosofi.

 

Chi fece le spese di tale situazione?

A fare le spese di tale situazione fu Socrate che venne ingiustamente accusato di offendere gli dèi e di corrompere i giovani.

Egli fu così condannato a morte nel 399 a.C.

Socrate non volle fuggire per non trasgredire alle leggi dello Stato e affrontò la condanna.

 

 

 Indice argomenti su guerra del Peloponneso

 
 
 
 

Cos'è la storia e cosa studia

Preistoria

Sumeri - Assiri - Babilonesi

Gli Egizi

Le civiltà dell'antico oriente

Gli Ittiti

Gli Ebrei

I Fenici

I Cretesi

I Micenei

Il Medioevo ellenico

La civiltà greca

Sparta e Atene

Medi e Persiani

Atene nell'età classica

Guerra del Peloponneso

Le egemonie di Sparta e Tebe

L'egemonia macedone e l'ellenismo

Riepilogo sulle antiche civiltà

L'Italia antica e gli Etruschi

Le origini di Roma e l'età monarchica

La Repubblica romana

L'espansione di Roma in Italia

Cartagine e le guerre puniche

La crisi della repubblica romana

Da Pompeo a Giulio Cesare

La fine della Repubblica romana

Ottaviano Augusto

La vita dei Romani

Il cristianesimo

 

 
 

SchedeDiGeografia.net

 

LezioniDiMatematica.net

 

www.EconomiAziendale.net

 

DirittoEconomia.net

 

www.LeMieScienze.net

 

MarchegianiOnLine.net

 

 

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore.

Le immagini presenti sul sito non hanno alcun rigore scientifico e hanno lo scopo esclusivo di favorire la comprensione dei testi.

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681