www.StoriaFacile.net
   
 
   

Home

Newsletter

Contatti

 
       
 

La pace di Nicia

La fine della prima fase della guerra del Peloponneso

 

 
Cosa si intende per pace di Nicia?

 

La pace di Nicia fu un accordo stipulato nel 421 a.C. tra Sparta e Atene.

Essa pose fine alla prima fase della guerra del Peloponneso.

 

Perché l'accordo prese tale nome? L'accordo prese questo nome perché Nicia fu l'ateniese che tenne le trattative con Sparta.

 

Cosa prevedeva la pace di Nicia? La pace di Nicia prevedeva:
  • una pace di 50 anni;
  • la restituzione dei prigionieri da ambo le parti;
  • la rinuncia da entrambe le parti delle conquiste fatte durante la guerra;
  • la conciliazione di eventuali controversie per via diplomatica.

 

 

Quali furono le reazioni degli alleati di Sparta e di Atene alla pace di Nicia? Gli alleati di Sparta si sentirono traditi dalla pace di Nicia. Così, città come Corinto e Megara si staccarono dalla lega peloponnesiaca.

Questo riaccese le speranze di Atene e delle sue alleate.

 

Come si concluse la prima fase della guerra del Peloponneso? La prima fase della guerra del Peloponneso si concluse in maniera tutt'altro che positiva.

Sia Sparta che Atene avevano combattuto per 10 anni (dal 431 al 421 a.C.) e in questo periodo molte città furono distrutte, popolazioni massacrate, il fervore con cui Atene aveva provveduto alla realizzazione di tante opere civili era completamente passato.

Entrambe le città avevano subito gravi perdite, la distruzione del loro territorio e l'indebolimento dell'esercito e della flotta.

Nessuna delle due città, inoltre, aveva ottenuto particolari vantaggi dalla guerra dato che la pace di Nicia le fece tornare, dal punto di vista delle conquiste, alla situazione precedente alla guerra. 

 

 

 Indice argomenti su guerra del Peloponneso

 
 
 
 

 

 

 
 

SchedeDiGeografia.net

 

LezioniDiMatematica.net

 

www.EconomiAziendale.net

 

DirittoEconomia.net

 

www.LeMieScienze.net

 

MarchegianiOnLine.net

 

 

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore.

Le immagini presenti sul sito non hanno alcun rigore scientifico e hanno lo scopo esclusivo di favorire la comprensione dei testi.

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681