I PRIMI ALLEVATORI

L'UOMO INIZIA AD ALLEVARE GLI ANIMALI

Cosa spinse l'uomo ad iniziare ad allevare gli animali?

L'uomo iniziò ad allevare gli animali perché si rese conto che la caccia era:

  • un'attività incerta (dato che poteva capitare di tornare a mani vuote da una battuta di caccia);
  • faticosa (poiché per seguire le mandrie occorreva spostarsi continuamente);
  • a volte pericolosa.

L'uomo allora intuì che, anziché catturare gli animali per ucciderli, era preferibile catturarli vivi per custodirli come riserva di cibo.

Quando l'uomo iniziò ad allevare gli animali?

E' difficile stabilire con esattezza il momento in cui l'uomo iniziò ad allevare gli animali.

Quale fu il primo animale addomesticato dall'uomo?

Il primo animale che l'uomo addomesticò, cioè rese mansueto ed ubbidiente abituandolo alla sua presenza, è stato probabilmente il cane.

Il cane è stato usato dapprima nella caccia e successivamente come custode del gregge.

Quali sono stati i primi animali allevati dall'uomo?

L'uomo iniziò ad allevare gli animali partendo da quelli più piccoli e mansueti come pecore, capre e maiali. Questi animali erano, infatti, più facili da catturare.

Venivano tenuti nei recinti in modo da proteggerli dai predatori e veniva dato loro da mangiare per farli crescere.

Successivamente l'uomo iniziò a catturare ed allevare anche animali di taglia più grossa come mucche, buoi, asini, cavalli.

Come cambiò la vita dell'uomo con l'allevamento degli animali?

Nel momento in cui l'uomo iniziò ad allevare gli animali, egli:

  • aveva più cibo (carne e latte) e per ottenerlo non doveva andare a caccia o raccogliere bacche e frutti;
  • si nutriva meglio e, di conseguenza, viveva più a lungo;
  • disponeva di pelli che poteva usare per preparare vestiti e utensili;
  • iniziava ad usare alcuni animali, come il bue e l'asino, per i lavori agricoli più faticosi.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

DirittoEconomia.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter