I SUCCESSORI DI MAOMETTO

I CALIFFI

Cosa accadde alla morte di Maometto?

Alla morte di Maometto, avvenuta nel 632, il potere passò al califfo, termine che significa successore.

Il califfo era una guida sia religiosa che politica.

Chi fu il primo califfo che succedette a Maometto?

Il primo califfo che succedette a Maometto fu Abu Bakr, padre della seconda moglie di Maometto.

La successione avvenne senza problemi?

La successione non avvenne senza problemi dato che, Maometto, non aveva designato un suo successore.

Per questo, alla sua morte, sorsero dei conflitti tra gli sciiti e i sunniti.

Chi erano gli sciiti e i sunniti?

Gli sciiti e i sunniti erano due diverse fazioni che non erano d'accordo sulle regole da seguire per la successione.

Secondo gli sciiti, dovevano succedere a Maometto solamente i suoi discendenti, e poiché Maometto non aveva figli maschi doveva succedergli il genero Alì.

I sunniti, invece, erano sostenitori di Abu Bakr, in quanto secondo loro qualunque fedele scelto dalla comunità per le sue doti, poteva essere il successore di Maometto.

Quali conseguenze ebbe la controversia tra queste due fazioni?

La controversia tra le due fazioni portò ad una lotta che vide prevalere, a momenti gli uni e a momenti gli altri.

Ben tre califfi, successori di Abu Bakr, furono assassinati.

Nel 660 i sunniti ebbero la meglio e stabilirono che il califfato diventasse ereditario. Ebbe inizio, così, la dinastia degli Omayyadi.

La controversia tra sciiti e sunniti cessò?

La controversia tra sciiti e sunniti non cessò e tuttora la divisione tra queste due fazioni permane.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

DirittoEconomia.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter