CAPITOLARE DI QUIERZY

LE CARICHE LOCALI DIVENTANO EREDITARIE

Come, i signori locali, consideravano le loro cariche?

I signori locali, col tempo, iniziarono a considerare i feudi ricevuti in seguito al contratto di vassallaggio come una loro proprietà.

La stessa cosa accadeva per la carica (duca, conte, marchese) che ricoprivano.

Quando le cariche divennero ufficialmente ereditarie?

Nell'877 l'imperatore Carlo il Calvo emanò il Capitolare di Quierzy.

Con questo provvedimento veniva riconosciuto, ai feudi maggiori, il diritto di trasmettere in eredità il territorio ricevuto dal sovrano.

Cosa cambiava con il Capitolare di Quierzy?

Fino al momento di emanazione del Capitolare di Quierzy, il feudo era vitalizio: in altre parole quando il signore locale moriva, il feudo tornava nelle mani dell'Imperatore.

Se il duca o il marchese o il conte, tradiva il sovrano o si macchiava di qualche colpa, la proprietà gli poteva essere sottratta anche prima.

Con il Capitolare di Quierzy i feudi maggiori divennero delle vere e proprie signorie territoriali che iniziarono ad essere governate in maniera autonoma da una dinastia che esercitava tutti i poteri tipici del sovrano: riscuotere le tasse, organizzare l'esercito, difendere i sudditi, ecc..

.
 
 
 


SchedeDiGeografia.net

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

DirittoEconomia.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter