L'ORGANIZZAZIONE SOCIALE DELL'ANTICO EGITTO

LA CIVILTA' EGIZIA: UNA SOCIETA' PIRAMIDALE

Come era divisa la popolazione egiziana?

La popolazione egiziana era divisa in caste.

Una casta era una classe sociale, cioè un gruppo di persone che svolgeva la stessa attività e che occupava lo stesso posto nella società.

Le caste erano chiuse: da una casta non si poteva né entrare, né uscire. Chi nasceva in una di esse doveva restarvi fino alla morte.

Perché si è soliti dire che l'organizzazione sociale dell'antico Egitto era di tipo piramidale?

Si è soliti dire che l'organizzazione sociale dell'antico Egitto era di tipo piramidale perché possiamo immaginare la società egizia come una piramide.

Al vertice di questa piramide c'era il faraone, a seguire vi erano le classi sociali più privilegiate e meno numerose e sempre più in basso nella piramide. vi erano le classi inferiori più numerose.


L'organizzazione sociale degli egiziani

Chi era a capo di questa organizzazione sociale?

A capo di tutta l'organizzazione sociale c'era il faraone che disponeva di un potere assoluto ed era considerato figlio degli dei e dio egli stesso.

Quali erano le classi privilegiate?

Subito dopo il faraone, nella piramide sociale, c'erano alcune classi privilegiate rappresentate dai sacerdoti, dai nobili e dai guerrieri. Essi erano poco numerosi, occupavano le posizioni più importanti dello Stato, non pagavano le tasse e vivevano di ricchezza.

I sacerdoti godevano di grande prestigio e rispetto. Essi non si limitavano ad occuparsi del culto, ma erano anche i consiglieri del re ed amministravano la giustizia. Essi erano i soli che si dedicavano alla studio: le più importanti scoperte astronomiche e matematiche della civiltà egizia si devono proprio a loro.

I nobili erano soprattutto generali dell'esercito e ricoprivano le cariche più importanti dello Stato.

Gli ufficiali inferiori appartenevano alla casta dei guerrieri.

Chi erano gli scribi?

Gli scribi rappresentavano una casta intermedia tra quelle privilegiate e le caste inferiori. Essi erano funzionari del re. Il loro compito era quello di registrare le entrate e le uscite dello Stato e di riscuotere le tasse.

Erano i soli a saper leggere e scrivere per questa ragione godevano di rispetto e stima.

Inizialmente gli scribi provenivano dalla casta dei nobili. Successivamente essi potevano venire anche dalle caste inferiori.

Quali erano le classi inferiori?

Le classi inferiori erano costituite da medici, mercanti, artigiani, operai e contadini.

Costoro erano esclusi da ogni partecipazione al governo e pagavano delle tasse molto elevate. A loro poteva essere chiesto di effettuare gratuitamente di lavoro per le opere di canalizzazione. Essi era uomini liberi.

Chi erano gli schiavi?

In fondo alla piramide sociale c'erano gli schiavi. Erano per lo più stranieri fatti prigionieri durante le guerre. Vivevano in condizioni molto misere e venivano trattati con estrema durezza. A volte venivano privati della lingua perché non si lamentassero o accecati per obbedire senza poter reagire agli ordini.

Erano sottoposti a lavori massacranti come il trasporto di grossi blocchi di granito per la costruzione dei templi e delle piramidi.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

DirittoEconomia.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter