AGRICOLTURA, ALLEVAMENTO, COMUNICAZIONI E TRASPORTI NELL'ALTO MEDIOEVO

COME SI VIVEVA NELL'ETA' FEUDALE

Quali erano le attività economiche più diffuse nell'Alto Medioevo?

Nell'Alto Medioevo le attività economiche più diffuse erano l'agricoltura e l'allevamento.

Il suolo rappresentava, quindi, la principale risorsa.

Cosa si intende per ruralizzazione ed in che modo, essa, condizionò l'Alto Medioevo?

Per ruralizzazione si intende il prevalere della campagna sulle città.


Il fenomeno della ruralizzazione, molto diffuso durante l'Alto Medioevo, portò:

  • ad una riduzione delle comunicazioni;
  • ad una diminuzione dei contatti;
  • ad una regressione della cultura;
  • al diffondersi di un'economia di sussistenza.

Che cosa si intende per economia di sussistenza?

Per economia di sussistenza si intende un'economia nella quale ogni famiglia produce ciò di cui ha bisogno.

Nell'Alto Medioevo ogni famiglia produceva olio, burro, vino, aceto, cera. Quando era possibile, essa tesseva il lino, la canapa e la lana. All'interno della famiglia si conciavano le pelli, si cucivano gi abiti e le scarpe, si produceva il sapone.

Gli scambi erano modesti ed avvenivano in natura: si praticava il baratto.

Continuavano ad esistere, nell'Alto Medioevo, le attività artigianali?

Accanto all'agricoltura e all'allevamento, nell'Alto Medioevo, continuavano ad esistire poche e modeste attività artigianali come la lavorazione dei metalli e del cuoio, la cottura dei vasi, la costruzione di carri, la tessitura di stoffe, la fabbricazione di armi.

Quale ruolo ebbero, in questo periodo, le comunicazioni e quali furono le principali vie di comunicazione?

Le comunicazioni ebbero un ruolo limitatissimo in questo periodo.

Le strade erano estremamente dissestate: venivano usate ancora le strade costruite dai romani, ma su di esse non venivano più fatti lavori di manutenzione. Questo rendeva estremamente più scomodi e lenti i viaggi e i trasporti via terra.

Il mare non rappresentava più un'importante via di comunicazione come in passato.

Mentre la grande novità di questo periodo furono i trasporti fluviali. I motivi furono diversi:

  • l'abbondanza di corsi d'acqua in Europa;
  • la maggiore rapidità, per lo meno in discesa, rispetto ai trasporti terrestri;
  • il minor costo rispetto ad altre forme di trasporto;
  • i maggiori quantitativi trasportabili rispetto a quelli che potevano essere spostati con gli animali o con i carri;
  • l'assenza di lavori di manutazione e la maggiore sicurezza rispetto alle strade.

 
 
 


SchedeDiGeografia.net

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

DirittoEconomia.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter