IL CORPUS IURIS CIVILIS

LA CODIFICA DI TUTTE LE LEGGI DELL'IMPERO ROMANO

Cos'è il Corpus Iuris Civilis?

Il Corpus Iuris Civilis, detto anche Corpus Iuris Iustinianeum, è una raccolta di tutte le norme civili del diritto romano.

Chi fu il promotore di questa opera di risistemazione del diritto romano?

Il promotore della risistemazione e della codificazione del diritto romano fu Giustiniano che nel 529 affidò a Triboniano l'incarico di guidare un gruppo di studiosi per selezionare e trascrivere tutte le norme del diritto civile romano.

Da quali parti era composto il Corpus Iuris Civilis?

Il Corpus Iuris Civilis era composto:

  • da un Codice, contenente tutte le norme e gli editti emanati dagli imperatori a partire dal II secolo;
  • dal Digesto, detto anche Pandette nel quale erano raccolte tutte le sentenze emanate dai giudici romani;
  • dalle Istituzioni, ovvero un trattato di diritto romano usato nell'insegnamento;
  • dalle Novelle, cioè le leggi emanate da Giustiniano dopo il 534.

Perché il Corpus Iuris Civilis è considerato così importante?

Giustiniano, grazie al Corpus Iuris Civilis, ha evitato la scomparsa del diritto romano che ha rappresentanto per tutta la civilità europea un importante patrimonio giuridico sul quale si è fondata l'idea dello Stato di diritto, nel quale ogni cosa deve essere regolata delle leggi e non può essere lasciata al libero arbitrio di chi governa.

 
 


SchedeDiGeografia.net

LezioniDiMatematica.net

EconomiAziendale.net

DirittoEconomia.net

LeMieScienze.net

MarchegianiOnLine.net

Newsletter

Se vuoi essere informato ogni volta che il nostro sito viene aggiornato, iscriviti alla newsletter