www.StoriaFacile.net
   
 
   

Home

Newsletter

Contatti

 
       

 

 

La guerra tra Sparta e la Persia e la pace di AntÓlcida

 La nuova guerra tra Sparta e la Persia

 

 
Cosa accadde dopo la ritirata dei diecimila?

 

Dopo la ritirata dei diecimila Tissaferne voleva:

  • vendicarsi contro le cittÓ ioniche che avevano dato aiuto a Ciro il giovane;

  • evitare che queste cittÓ potessero intraprendere nuove iniziative contro i Persiani.

 

Per queste ragioni egli impose loro di riconoscere il suo predominio.

 

Come reagirono le cittÓ ioniche?

 

Le cittÓ ioniche chiesero aiuto a Sparta che invi˛ il suo esercito in Asia.
Come si svolse la nuova guerra tra Sparta e i Persiani? La nuova guerra tra Sparta e i Persiani and˛ per le lunghe cosý, nel 396 a.C., il comando dell'esercito spartano fu affidato ad AgesilÓo che a capo di 8.000 opliti:
  • entr˛ in Asia Minore;
  • sconfisse Tissaferne;
  • si impadroný di molti paesi;
  • decise di entrare all'interno dell'impero persiano per rovesciare il trono del Gran Re.

 

Nel frattempo, per˛, Sparta fu attaccata da una lega composta da Atene, Corinto ed Argo, la cui formazione fu sostenuta dalla Persia che sfrutt˛ l'odio che le cittÓ Greche avevano maturato nei confronti di Sparta

Cosý AgesilÓo fu richiamato in Grecia a soccorrere la sua cittÓ.

 

Cosa accadde in seguito?

 

Sparta ebbe la peggio nella guerra che ne seguý e nel 386 a.C. concluse, con i Persiani, la pace di AntÓlcida dal nome dell'inviato spartano che tratt˛ il negoziato.

 

Con quale altro nome viene chiamata la pace di AntÓlcida?

 

La pace di AntÓlcida viene chiamata anche pace del Gran Re. Questo nome sottolinea come a beneficiare di questo accordo fu soprattutto il Re di Persia.
Cosa prevedeva il trattato di AntÓlcida?

 

Il trattato di AntÓlcida prevedeva che le cittÓ dell'Asia Minore tornassero sotto il dominio persiano, mentre le cittÓ della Grecia europea dovevano restare indipendenti le une dalle altre, non potevano costituire leghe, ed erano poste sotto la protezione del Gran Re di Persia: a Sparta veniva riconosciuto solamente il diritto di controllare che quanto stabilito venisse rispettato.

 

Quali furono le conseguenze della pace di AntÓlcida? La pace di AntÓlcida dimostrava che gli Spartani avevano dovuto fare i conti con la loro incapacitÓ di sostituirsi ad Atene nel controllare la Grecia. 

Sparta, pur di non perdere la propria egemonia sulle cittÓ greche aveva accettato di trasformarsi in un semplice controllare al servizio dei Persiani.

Le colonie asiatiche avevano perso la loro libertÓ, mentre le cittÓ greche, pur rimanendo in teoria libere, non potevano opporsi alla volontÓ del Re di Persia.

 

 

 Indice argomenti su Egemonie di Sparta e Tebe

 
 
 
 

Cos'Ŕ la storia e cosa studia

Preistoria

Sumeri - Assiri - Babilonesi

Gli Egizi

Le civiltÓ dell'antico oriente

Gli Ittiti

Gli Ebrei

I Fenici

I Cretesi

I Micenei

Il Medioevo ellenico

La civiltÓ greca

Sparta e Atene

Medi e Persiani

Atene nell'etÓ classica

Guerra del Peloponneso

Le egemonie di Sparta e Tebe

L'egemonia macedone e l'ellenismo

Riepilogo sulle antiche civiltÓ

L'Italia antica e gli Etruschi

Le origini di Roma e l'etÓ monarchica

La Repubblica romana

L'espansione di Roma in Italia

Cartagine e le guerre puniche

La crisi della repubblica romana

Da Pompeo a Giulio Cesare

La fine della Repubblica romana

Ottaviano Augusto

I successori di Augusto

La vita dei Romani

Il cristianesimo

 

 
 

SchedeDiGeografia.net

 

LezioniDiMatematica.net

 

www.EconomiAziendale.net

 

DirittoEconomia.net

 

www.LeMieScienze.net

 

MarchegianiOnLine.net

 

 

Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicitÓ. Non pu˛ pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Il materiale presente sul sito non pu˛ essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore.

Le immagini presenti sul sito non hanno alcun rigore scientifico e hanno lo scopo esclusivo di favorire la comprensione dei testi.

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681